L'arte di Stefano Zago

Percorsi, itinerari sempre diversi.....Piazze.....Palazzi.......strade.... panorami, luoghi conosciuti e sempre amati, nelle sfumature delle nebbie  nei giorni tempestosi oppure assolati. Si rincorrono i colori e quasi se ne percepisce la loro essenza, nei tratti incerti del divenire sempre diverso degli orizzonti, nella discontinuità  delle terre emerse della laguna, nel movimento dell'acqua e nei suoi riflessi, nel gioco dei chiaro scuri sulle superfici delle pietre e delle architetture.
Da tutto questo resto consapevolmente e piacevolmente rapito.
Quello che vedo, quello che amo, quello che immancabilmente dipingo.